Archive For The “Classical music time” Tutte le categorie:

Lo Schumann inquieto di Jean-Efflam Bavouzet

Lo Schumann inquieto di Jean-Efflam Bavouzet

Robert Schumann è fra le anime musicali sicuramente una delle più squisite e complesse e incarna il tipico musicista romantico tedesco, anche se il suo romanticismo si distingue da quello di Weber, di Mendelssohn o di Schubert e si collega con più affinità a quello di Chopin, di Berlioz e di Wagner. Allo stesso tempo,…

L’“umanità” musicale di Castelnuovo-Tedesco

L’“umanità” musicale di Castelnuovo-Tedesco

Sulle pagine di questa rivista abbiamo già evidenziato come negli ultimissimi anni ci sia stata una vera e propria “Castelnuovo-Tedesco Renaissance”, la quale ha avuto indubbiamente il merito di cancellare un fraintendimento che ha afflitto a lungo il compositore fiorentino e la sua opera, quello di relegarlo quasi esclusivamente nell’alveo dei compositori che avevano scritto…

Dove affonda le radici la musica colta

Dove affonda le radici la musica colta

La nascita della cosiddetta musica colta, quella che accompagna l’uomo occidentale dal canto gregoriano fino ai nostri giorni, rappresenta un ambito affascinante e per certi versi ancora controverso. Anche perché di base resta difficoltoso comprendere da parte nostra come l’uomo del passato potesse suddividere la sfera della musica popolare da quella invece riservata alle élite,…

Un Čajkovskij “double face” alla Fenice di Venezia

Un Čajkovskij “double face” alla Fenice di Venezia

Un programma altisonante dedicato a Pëtr Il’ič Čajkovskij quello che è stato presentato dalla Fondazione Teatro La Fenice di Venezia nel nono appuntamento sinfonico della stagione 2018/19. Con due serate dedicate – 12 e 14 aprile – lo slovacco Juraj Valčuha (attualmente direttore musicale presso il Teatro San Carlo di Napoli) sul podio feniceo ha…

Echos, tra musica e natura

Echos, tra musica e natura

Dal 27 aprile al 16 giugno 2019 torna il festival musicale itinerante piemontese, tra concerti e visite guidate, alla scoperta del patrimonio storico, artistico e paesaggistico della provincia di Alessandria   Torna dal 27 aprile al 16 giugno 2019, Echos, I Luoghi e la Musica, il festival musicale itinerante che tra concerti, visite guidate e…

Il  violino “Bracco” di Lorenzo Storioni entra a far parte del Museo del Violino

Il violino “Bracco” di Lorenzo Storioni entra a far parte del Museo del Violino

Dopo un percorso di analisi e restauro, lo strumento, costruito nel 1793, è ora visibile a Cremona con il suo importante corredo scientifico per i restauratori e i liutai contemporanei   Il piccolo violino “Bracco” 1793 di Lorenzo Storioni, oggetto di un articolato intervento che ne ha previsto l’acquisizione, l’analisi e il restauro, è entrato…

L’erotismo melanconico di Brahms

L’erotismo melanconico di Brahms

Se il musicista Brahms è complesso, per la profondità, la peculiarità e le inevitabili implicazioni che il suo modo di comporre ha comportato nelle generazioni future, l’uomo Brahms, in fatto di complessità, non è stato da meno. Un uomo difficile, come ci raccontano la storia e le testimonianze di coloro che ebbero modo di conoscerlo,…

La sinfonia “Corale” diretta da Petrenko infiamma l’Auditorium di Roma

La sinfonia “Corale” diretta da Petrenko infiamma l’Auditorium di Roma

Uno dei capolavori assoluti e indiscussi della musica occidentale è, senza ombra di dubbio, la Nona sinfonia “Corale” Op.125 di Ludwig van Beethoven. Ed è proprio questo titolo immortale che l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ha presentato nel terzo appuntamento della stagione sinfonica maggio-giugno 2019 presso l’Auditorium del Parco della Musica di Roma. L’evento, con…

I raggi canori del SolEnsemble

I raggi canori del SolEnsemble

Abbiamo intervistato Silvia Paoletti, portavoce del gruppo vocale veneto, composto unicamente da donne, il quale si prefigge di far conoscere nel nostro Paese il grande repertorio antico e contemporaneo, soprattutto quello scritto dalle compositrici nel corso dei secoli per le voci femminili Maestro Paoletti, per quale ragione avete voluto dare vita a SolEnsemble, composto esclusivamente…

Omaggio a Salvatore Sciarrino

Omaggio a Salvatore Sciarrino

Sabato 6 aprile alle 23.25 su Rai5 verrà trasmessa la prima “Lezione di suono” condotta dal grande compositore siciliano e dedicata alla sua opera “Mozart a 9 anni”, con il direttore Marco Angius e l’Orchestra di Padova e del Veneto Quattro lezioni-concerto che l’Orchestra di Padova e del Veneto, in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova,…

L’eredità musicale di Giorgio Questa e Maria Grazia Amoruso

L’eredità musicale di Giorgio Questa e Maria Grazia Amoruso

A cinquant’anni dalla costruzione del leggendario organo portativo, da lui costruito pezzo per pezzo, ricordiamo la figura del grande musicista e organaro genovese, la cui opera viene ora continuata da una delle migliori artiste della nostra realtà musicale Il prossimo agosto saranno trascorsi già cinquant’anni da quando Giorgio Questa, insigne musicista genovese, suonò l’organo, da…

Il SolEnsemble all’Abbazia di Santa Maria di Follina

Il SolEnsemble all’Abbazia di Santa Maria di Follina

In occasione della Domenica delle Palme, 14 aprile 2019, l’apprezzato coro, formato esclusivamente da voci femminili, si esibirà in un concerto di autori che vanno dal Rinascimento fino ai nostri giorni nello splendido scenario del luogo sacro trevigiano   Per il concerto della Domenica delle Palme che si svolgerà all’Abbazia di Santa Maria di Follina,…

Le Sonate per violino di Schumann, tra Eusebio e Florestano

Le Sonate per violino di Schumann, tra Eusebio e Florestano

La maggior parte del catalogo delle composizioni schumanniane, come si sa, riguarda il genere pianistico e, in rapporto ad esso, marginalmente quello cameristico che il compositore di Zwickau affrontò solo a partire dal 1842 con i tre Quartetti per archi op. 41, ideati facendo ricorso, com’era inevitabile che fosse, all’aiuto del “pilota automatico” dato dall’esempio…

La traviata diretta da Carsen è un inno al denaro

La traviata diretta da Carsen è un inno al denaro

Un’opera incentrata sui soldi, il rango e il potere. Questo ha voluto esprimere ed evidenziare il regista canadese Robert Carsen con la sua regia de La traviata al Teatro La Fenice di Venezia. Narrazione che pare trasferita nelle foreste natali di Carsen – a giudicare dal fondale della prima scena del secondo atto, accompagnata da…

Imogen Cooper incanta con il suo Beethoven

Imogen Cooper incanta con il suo Beethoven

Ho ascoltato più volte questo disco che presenta le 33 Variazioni su un valzer di Anton Diabelli, op. 120, comunemente note come le Variazioni Diabelli, oltre alle Bagatelles op. 119 e a Für Elise. L’ho ascoltato più volte per il semplice motivo che la lettura che ci ha offerto l’interprete, l’inglese Imogen Cooper, è veramente…

Al via il Traetta Opera Festival, cinquanta eventi musicali da marzo a novembre

Al via il Traetta Opera Festival, cinquanta eventi musicali da marzo a novembre

Da Bitonto e in altri luoghi pugliesi fino a Madrid e Tokyo, la quindicesima edizione della celebre manifestazione artistica e culturale presenta una lunga stagione di concerti e di prime assolute. Vediamo quali sono Ha preso il via la quindicesima edizione del “Traetta Opera Festival”, la manifestazione che prende il nome da Tommaso Traetta, il…

I Trii per archi di Sibelius e Reger, l’alfa e l’omega del tardoromanticismo

I Trii per archi di Sibelius e Reger, l’alfa e l’omega del tardoromanticismo

C’è una frase che, parafrasandola, può rappresentare e identificare al meglio il fenomeno musicale del tardoromanticismo europeo. Una frase che Claude Debussy originariamente espresse nei confronti di Richard Wagner, con la cui musica, come si sa, visse un rapporto di amore-odio: «Molti hanno ritenuto che fosse un’aurora, invece si trattava solo di un bel tramonto»….

Domenico Calia e Andreea Bratu si confrontano con autori italiani e rumeni

Domenico Calia e Andreea Bratu si confrontano con autori italiani e rumeni

Il clarinetto italiano di Domenico Calia e il pianoforte rumeno di Andreea Bratu suoneranno insieme il 23 aprile 2019 e il 24 aprile 2019 in Romania, più precisamente a Constanta, nella Sala “Sergiu Celibidache”, e a Bucarest, MNAR, Muzeul Colectiilor de Arta, per eseguire insieme pagine di autori quali Gianfranco Messina, Giacomo Setaccioli, Antonio Fraioli,…

José Daniel Cirigliano, il soffiare della contemporaneità

José Daniel Cirigliano, il soffiare della contemporaneità

C’è più di un motivo che spiega per quale ragione il repertorio contemporaneo dedicato al clarinetto solo sia particolarmente ricco e articolato, come invece non capita per altri strumenti, soprattutto per quelli che appartengono alla famiglia dei fiati (eccetto, forse, il flauto). Motivi che vanno dal fatto che il clarinetto, nelle sue varie estensioni, ha…

L’umbratile fascino del violone

L’umbratile fascino del violone

Nella variegata famiglia degli strumenti ad arco appartenuti al periodo barocco vi è anche il violone, conosciuto anche con il termine di arciviola contrabbassa (appartenente al gruppo di strumenti legati alla viola da gamba, dalla quale si differenzia per il suono grave, che lo identifica come l’antesignano del moderno contrabbasso). Uno strumento che per via…

La musica secondo Leonardo da Vinci

La musica secondo Leonardo da Vinci

Nel capoluogo lombardo prende il via la Stagione 2019 dell’Accademia di Musica Antica di Milano, con una serie di sei concerti a ingresso libero tutti dedicati, nell’anno celebrativo del quinto centenario della sua morte, al grande genio rinascimentale, al suo pensiero, al suo immaginario e alla sua “viola organista”, uno strumento che ideò quale sintesi…

Un Festival all’Arena nel nome di Verdi e delle grandi voci

Un Festival all’Arena nel nome di Verdi e delle grandi voci

Cecilia Gasdia, Sovrintendente di Fondazione Arena di Verona, ha presentato il cartellone degli allestimenti previsti per l’estate del 2019 nella città di Romeo e Giulietta, con diverse opere verdiane e una serata speciale dedicata a Plácido Domingo Un Festival all’insegna delle grandi voci quello che è stato presentato il 5 marzo da Cecilia Gasdia, Sovrintendente…

La “terra di mezzo” in Franz Liszt

La “terra di mezzo” in Franz Liszt

Se dovessimo suddividere grossomodo la vita e l’opera musicale di Franz Liszt, ci renderemmo conto che la sua parabola esistenziale ed artistica ricalca quella che contraddistingue il pensiero e la vita di uno dei maggiori filosofi dell’Ottocento, Søren Kierkegaard, il quale fu coetaneo del compositore e pianista ungherese (se Liszt è del 1811, Kierkegaard nasce…

Carlo Lepore, un “basso” sempre all’altezza

Carlo Lepore, un “basso” sempre all’altezza

Alla vigilia della sua ultima rappresentazione di Don Pasquale al Teatro Filarmonico di Verona, abbiamo intervistato il cantante napoletano, già protagonista con Il Barbiere di Siviglia la scorsa estate. Con grande schiettezza, l’artista partenopeo ci ha detto che cosa ne pensa delle regie moderne, del suo amore per l’opera lirica barocca e di come ha…

Largo ai giovani al Teatro Filarmonico di Verona

Largo ai giovani al Teatro Filarmonico di Verona

Il concerto del 1° marzo – con replica il 2 marzo – dal classicismo al tardo romanticismo passando per uno dei capisaldi del romanticismo tedesco è il terzo della rassegna invernale di Fondazione Arena di Verona al Teatro Filarmonico. In questa occasione, l’Orchestra di Fondazione Arena diretta da Francesco Ommassini ha potuto vantare ben due…

Schumann, Mariani, Debussy: i bambini vi ascoltano

Schumann, Mariani, Debussy: i bambini vi ascoltano

Quando ci si imbatte nell’espressione “musica per bambini”, e ciò avviene frequentemente nel mondo della musica classica, si crede d’acchito che quella determinata composizione possa attrarre l’attenzione o quantomeno la curiosità dei più piccoli per il semplice fatto che apparentemente è indirizzata a loro. Ma, a pensarci bene, quella che viene composta, che sia un’altissima…

Un Don Pasquale… DOC

Un Don Pasquale… DOC

Questo Don Pasquale di Gaetano Donizetti è stato il terzo spettacolo della Stagione Lirica di Fondazione Arena di Verona al Teatro Filarmonico di Verona. L’allestimento in scena dal 24 febbraio al 3 marzo – con la regia di Antonio Albanese (risalente al 2013) ripresa da Roberto Maria Pizzuto, luci di Paolo Mazzon e scene di…

Enrico Fagone, un giovane talento che fa della semplicità l’arma migliore

Enrico Fagone, un giovane talento che fa della semplicità l’arma migliore

L’artista lombardo, oltre ad essere un autentico virtuoso del contrabbasso, ha dimostrato di possedere doti non indifferenti come direttore d’orchestra, al punto che la grande Martha Argerich, della quale è diventato amico, ha voluto che lo dirigesse in un recente concerto tenuto a Torino. In questa intervista ci spiega chi è e quali sono i…

Le dolorose mattine di Monsieur de Sainte Colombe

Le dolorose mattine di Monsieur de Sainte Colombe

La forza propulsiva dell’immagine nelle pellicole cinematografiche risulta essere nell’immaginario collettivo ben superiore a quella data dalla parola letta e dal suono ascoltato. Ecco perché spesso quando un’opera narrativa viene trasposta cinematograficamente e la pellicola ottiene un considerevole o grande successo solo in un secondo momento si va poi a scoprire la forma originaria che…

Gioie e dolori dell’uomo romantico in Schubert

Gioie e dolori dell’uomo romantico in Schubert

Pur essendo uno dei più grandi compositori del Romanticismo, sappiamo benissimo che Schubert da vivo non ottenne quei riconoscimenti e quei successi che sono da attribuire ai suoi Lieder e alla sua musica da camera, anche perché nelle sue sinfonie i contemporanei non videro altro che l’affermazione dei grandi modelli classici (Haydn, Mozart e Beethoven)….

Intrigo musicale con delitti

Intrigo musicale con delitti

Alessandro Sbrogiò è un musicista catanese stabilitosi ancora ragazzo nel Veneto, dove si è specializzato in musica antica e barocca (ha suonato un violone a sei corde costruito appositamente per lui dal liutaio Sergio Gistri, uno strumento ispirato a un Gasparo da Salò conservato nella Basilica di San Marco), ed è uno dei fondatori della…

L’altra faccia di Gioachino Rossini

L’altra faccia di Gioachino Rossini

Esiste il Rossini operista, conosciuto da tutti, autore di opere buffe e melodrammi entrati nella storia dell’opera lirica come punti fermi di un percorso strabiliante, fatto di successi (tanti) e di fiaschi (pochi), con una produzione a dir poco prodigiosa, che consta quarantuno opere teatrali composte a ritmo forsennato e sovrumano nell’arco di appena ventitré…

Vedi Napoli e poi componi

Vedi Napoli e poi componi

Sul finire del Settecento, soprattutto in Germania, con l’irrompere del Romanticismo, poeti, musicisti, scrittori, filosofi, pittori volsero il loro sguardo verso il Sud del continente europeo, concentrando la loro attenzione e la loro sensibilità sulla Grecia e sull’Italia, ossia il Paese dove nacque il classicismo, con lo sviluppo sistematico del concetto di bellezza, fissato dalla…

Il Doric String Quartet si immedesima in Mendelssohn

Il Doric String Quartet si immedesima in Mendelssohn

Parlare di Mendelssohn vuol dire parlare di uno dei grandi compositori cardine dell’Ottocento. A lui il merito di riportare alla luce la musica di Johann Sebastian Bach, caduta in presunto oblio in quel periodo, in particolare la Passione secondo Matteo (mai più interpretata dalla morte del Kantor), di cui diresse un’esecuzione nel 1829, ottenendo un grande…

Il senso della tonalità per Fabio Mengozzi

Il senso della tonalità per Fabio Mengozzi

A chi fa notare a Paolo Castaldi, musicista tra i più accesi sostenitori della dimensione contemporanea della musica vista come arte altamente disaggregante nei confronti del sistema tonale e del Novecento storico, quindi nemica di ogni forma rappresentativa di melodia, che i compositori odierni rifuggono dalla necessità e dalla richiesta del pubblico di opere capaci…

Niccolò Castiglioni, il “puro lucido” della musica contemporanea

Niccolò Castiglioni, il “puro lucido” della musica contemporanea

La figura di Niccolò Castiglioni, splendido esempio di compositore e pianista capace anche di essere un formidabile didatta, è emblematica nel panorama della musica contemporanea non solo italiana. I motivi di tale emblematicità sono diversi, a cominciare dal fatto che il compositore milanese, morto a soli sessantaquattro anni nel 1996, musicalmente parlando è stato uno…

Il Barocco non è mai morto

Il Barocco non è mai morto

Negli ultimissimi decenni si è assistito a un fenomeno apparentemente curioso che ha contraddistinto il panorama della musica contemporanea attuale, vale a dire un sempre maggior interesse da parte di compositori e interpreti nei confronti di un linguaggio musicale teso a riscoprire o, per meglio dire, a riproporre stilemi e grammatiche appartenenti a un lontano…

La “navigazione ermeneutica” di Salvatore Sciarrino

La “navigazione ermeneutica” di Salvatore Sciarrino

Ci sono due frasi di Hans-Georg Gadamer che possono aiutare a comprendere meglio il nuovo disco che raccoglie quattro composizioni di Salvatore Sciarrino, di cui tre in prima assoluta mondiale, frasi che affermano testualmente: «Egli parla del fiume, di come tutto in esso scorra. E questo è stato interpretato, molto probabilmente, in maniera piuttosto unilaterale…

La “Teoria delle stringhe” secondo Marcello Fera

La “Teoria delle stringhe” secondo Marcello Fera

La “teoria delle stringhe” (in inglese String theory) è una teoria, ancora in piena fase di elaborazione, che tenta di conciliare la meccanica quantistica, ossia l’infinitamente piccolo che esiste in natura, con la relatività generale, quindi con l’infinitamente grande esposto da Alfred Einstein, con l’obiettivo di portare a compimento uno dei grandi sogni scientifici dell’uomo,…

Maria Gabriella Mariani, un’umanista del terzo millennio

Maria Gabriella Mariani, un’umanista del terzo millennio

L’eclettica artista napoletana, oltre a essere una compositrice e una raffinata pianista, amante della scuola francese del primo Novecento, è anche una scrittrice e un’appassionata studiosa e ricercatrice della fisica. Musica, letteratura e scienza formano per lei un triangolo dal quale prende vita una visione del mondo in cui i suoni, le parole e le…

No, la Musica non morirà

No, la Musica non morirà

Claudio Rigon, assistendo a un concerto di studenti del Liceo Musicale Pigafetta di Vicenza, ha voluto esternare, come docente, dubbi e punti interrogativi più che leciti che riguardano il futuro di quei giovani, destinati un giorno ad essere dei musicisti in un mondo che non sa più apprezzare la bellezza dell’arte. Lo ha fatto ricordando…

Schubert-Amoruso: quando la musica diventa un rapporto d’amore

Schubert-Amoruso: quando la musica diventa un rapporto d’amore

Ho ascoltato di recente l’ultima fatica discografica di Maria Grazia Amoruso, la pianista-organista genovese che conta al suo attivo già diverse incisioni con le quali ha indagato il mondo pianistico di Beethoven, Chopin, Debussy e Schubert. Il suo nome viene accostato da molti al suo maestro Giorgio Questa, organista e figura poliedrica (fu anche ingegnere…

Elisa Tomellini, una pianista tra musica e montagna

Elisa Tomellini, una pianista tra musica e montagna

La giovane artista genovese, oltre ad essere una delle più interessanti interpreti delle ultime generazioni, è anche una grande appassionata di scalate, effettuate in ogni parte del mondo. Un confrontarsi il suo, tra l’orizzontalità del pentagramma e la verticalità delle pareti rocciose, che la mette di fronte ai propri limiti. Lo spiega lei stessa in…

L’afflato dell’“ineseguibile”: Liszt e i Paganini Études

L’afflato dell’“ineseguibile”: Liszt e i Paganini Études

Uno dei punti cardine sui quali si basa il pensiero filosofico-musicale romantico è dato dal contesto dell’ineseguibilità, inteso come impossibilità nell’ottenere una data forma, una materia ottenuta con i suoni, in quanto il suo raggiungimento stesso significherebbe tradire l’idea di quella forma da rendere materica. L’idea(le) dell’Assoluto, insomma, vagheggiato protoromanticamente da Christoph Martin Wieland con…

In ricordo di un “grande”: Gianfranco Cecchele, il tenore che non voleva mai perdere

In ricordo di un “grande”: Gianfranco Cecchele, il tenore che non voleva mai perdere

Si è spento all’età di ottant’anni l’artista veneto che per quasi mezzo secolo soggiogò i palcoscenici e le platee di mezzo mondo con la sua prestanza fisica e la sua inconfondibile voce. Claudio Rigon, che lo conobbe e ne fu amico, lo ricorda con un aneddoto privato «Mercoledì mattina alle ore 11.30 mio padre Gianfranco…

I Solisti Veneti omaggiano Claudio Scimone

I Solisti Veneti omaggiano Claudio Scimone

A tre mesi esatti dalla morte del celebre musicista, la compagine musicale ha voluto ricordare il suo creatore con un concerto tenuto al Duomo di Cittadella, gremito da tantissima gente. Ecco il resoconto dell’emozionante serata Il Duomo di Cittadella è stato affollato come non si vedeva da tempo la sera del 6 dicembre, in occasione…

Il clarinetto romantico e quello contemporaneo

Il clarinetto romantico e quello contemporaneo

Lo sviluppo del clarinetto ebbe un impulso decisivo quando Ivan Müller, un musicista parigino nato in Russia, ideò all’inizio dell’Ottocento uno strumento che si differenziava nettamente rispetto ai modelli precedenti creati come semplici modifiche o miglioramenti dello chalumeau barocco. Il clarinetto di Müller fu il primo, infatti, a poter suonare in tutte le tonalità, anche…

Il “fanciullino” Benjamin Britten

Il “fanciullino” Benjamin Britten

Anche se potrà sembrare un paragone ardito, possiamo vedere nella musica di Benjamin Britten, uno dei grandi compositori del Ventesimo secolo, un nucleo di purezza espressiva, di verginità dell’animo umano, di ricerca di un’essenza scevra della cattiveria e dell’indifferenza umane accostandolo alle tematiche della poetica del fanciullino di pascoliana memoria. E questo vale, all’interno della…

Villa Puccini diventa un polo di ricerca e di studio

Villa Puccini diventa un polo di ricerca e di studio

Per volere di Simonetta Puccini, nipote e ultima erede del compositore, la costruzione di Torre del Lago ospiterà il prezioso archivio pucciniano, oltre a rappresentare un punto di riferimento per studiosi e appassionati del mondo dell’opera lirica   La Villa Museo di Torre del Lago, dove Giacomo Puccini visse, creò parte delle sue celeberrime opere,…

Le Messe dell’”alchimista” Claudio Merulo

Le Messe dell’”alchimista” Claudio Merulo

Quando il 4 maggio 1604 il corpo di Claudio Merulo, eccelso organista e musicista, venne ritrovato nella sua abitazione parmense, come ci ha tramandato l’erudito e poligrafo comasco Girolamo Borsieri, sulle sue labbra e sulla sua barba furono rinvenute delle tracce di una polvere biancastra. E anche se ufficialmente la sua morte fu addebitata a…

Go Top