Archive For The “Classical music time” Tutte le categorie:

Hans-Jürgen Gerung: la “voce” degli strumenti e lo “strumento” della voce

Hans-Jürgen Gerung: la “voce” degli strumenti e lo “strumento” della voce

Uno dei diversi punti che uniscono la musica antica con quella contemporanea è dato dal fatto che entrambi i generi vedono l’uso degli strumenti musicali e della voce umana in un incessante e mutuo scambio di ruoli. Questo significa che la musica contemporanea, quella tanto per intenderci che ha inizio con il post-webernismo, ha progressivamente…

Il potere trascrittivo del sax

Il potere trascrittivo del sax

In un mercato discografico che diviene sempre più saturo di incisioni che riguardano il repertorio classico e votate comprensibilmente a solleticare la curiosità dell’ascoltatore, il quale si trova circondato da una miriade di titoli pubblicati da piccole e grandi etichette, negli ultimi anni si assiste sempre più frequentemente alla produzione di registrazioni che propongono trascrizioni…

Il pluralismo come valore: la poesia di Carlo Alessandro Landini

Il pluralismo come valore: la poesia di Carlo Alessandro Landini

È sempre disagevole parlare di altre sfere artistiche, di altri interessi culturali che divengono fattivamente risultato plasmato in chi è già famoso e apprezzato per una sua specifica attività culturale. Come nel caso di uno dei maggiori compositori italiani del secondo dopoguerra, il milanese Carlo Alessandro Landini, che non ha mai nascosto la sua propensione…

L’arpa al femminile nel Novecento

L’arpa al femminile nel Novecento

Nell’immaginario collettivo quando si pensa a uno strumento musicale come l’arpa si associa immediatamente l’immagine di una delicatezza fatta suono e, con essa, quella di un’interprete femminile, simbolo stesso della delicatezza evocata. In realtà, le cose stanno in un modo assai diverso, in quanto l’arpa, sebbene vanti un suono veramente aulico, è uno degli strumenti…

Yamal Das Irmich: la giusta regia nasce dall’armonia

Yamal Das Irmich: la giusta regia nasce dall’armonia

  Intervista al giovane regista che ha curato l’allestimento dell’Elisir d’amore di Donizetti al Castello dei Carraresi a Padova, la cui prima andrà in scena il prossimo 2 agosto   Yamal Das Irmich che cosa l’attrae in particolare del capolavoro di Donizetti? Come viene descritta l’ambiguità morale, tema quanto mai attuale nella società odierna, oppure…

Shlomo Mintz, un sommo che si è scoperto compositore

Shlomo Mintz, un sommo che si è scoperto compositore

  Il grande violinista e direttore d’orchestra israeliano si esibirà nel corso degli “Incontri Asolani”, interpretando tra l’altro anche una sua composizione. Lo abbiamo intervistato   Maestro Shlomo Mintz, lei ormai suona stabilmente da più di cinquant’anni. Che cosa le ha insegnato la musica e che cosa continua a insegnarle? La musica mi ha fatto…

Gli “Incontri Asolani”, un sottile equilibrio tra classicità e sperimentazione

Gli “Incontri Asolani”, un sottile equilibrio tra classicità e sperimentazione

    Dal 3 al 13 settembre ad Asolo si svolgerà la 41° edizione di quella che è una delle rassegne musicali più importanti a livello nazionale. Oltre a concerti incentrati sul crossover tra musica antica e contemporanea, non mancheranno nomi di grido, come Mario Brunello e Shlomo Mintz   Quarantuno edizioni, quante ne compie…

Giovanni Legrenzi, un grande in un’epoca di giganti

Giovanni Legrenzi, un grande in un’epoca di giganti

    Il violinista e direttore orchestrale Giorgio Sasso, con l’Insieme Strumentale di Roma, ha registrato per la Stradivarius le Sonate a Due e Tre op. II del musicista lombardo. Ne abbiamo parlato con lo stesso artista che ci aiuta a capire come mai questo compositore non sia ancora conosciuto come merita dal grande pubblico…

La “teatralità affettiva” nella musica strumentale di Giovanni Legrenzi

La “teatralità affettiva” nella musica strumentale di Giovanni Legrenzi

  Giovanni Legrenzi, nato a Clusone (vicino a Bergamo) nel 1626 e morto a Venezia nel 1690, fu uno di quei musicisti del Nord Italia, e furono in diversi, che fu progressivamente attratto dall’irresistibile orbita rappresentata dalla scuola musicale della Serenissima, che all’epoca rappresentò un preciso punto di riferimento e non solo entro i confini…

Il raffinato “conservatorismo” di Ermanno Wolf-Ferrari

Il raffinato “conservatorismo” di Ermanno Wolf-Ferrari

  Ancora un disco con musiche del veneziano Ermanno Wolf-Ferrari, autore della prima metà del Novecento, la cui riscoperta (ma sarebbe più giusto definirla una scoperta) va di pari passo con le composizioni di un altro autore italiano, Mario Castelnuovo-Tedesco, il cui catalogo è al centro di una serie interessante di registrazioni da alcuni anni…

In nome della modernità: la musica popolare e l’evoluzione degli strumenti

In nome della modernità: la musica popolare e l’evoluzione degli strumenti

Il legame che unisce la musica popolare con quella cosiddetta “colta”, almeno nel contesto storico occidentale, non nasce certo con le scuole nazionali di impronta romantica che hanno preso avvio nell’Ottocento, soprattutto nei Paesi dell’Est europeo. In realtà, dobbiamo andare molto più indietro nel tempo, ossia quando prende avvio la musica profana, che trova stimoli,…

L’insostenibile difficoltà di essere ensemble d’archi in Italia

L’insostenibile difficoltà di essere ensemble d’archi in Italia

  Il violinista Domenico Marco, presidente de GliArchiEnsemble, che hanno recentemente registrato il Requiem mozartiano nella trascrizione effettuata da Peter Lichtenthal, ci parla in questa intervista dei problemi e delle complessità professionali che una compagine di soli archi deve affrontare nel nostro Paese   Maestro Domenico Marco, non è cosa da tutti i giorni vedere…

Orfeo secondo Marco Angius e Laura Polverelli

Orfeo secondo Marco Angius e Laura Polverelli

  Il direttore musicale e il mezzosoprano senese sono i principali protagonisti del capolavoro gluckiano Orfeo ed Euridice, che inaugurerà la nuova Stagione lirica padovana il prossimo 12 luglio al Castello Carrarese. Li abbiamo intervistati per conoscere il loro pensiero sull’opera e sul personaggio     Maestro Angius, va da sé che il suo approccio…

Orfeo ed Euridice nella macchina del tempo

Orfeo ed Euridice nella macchina del tempo

Nella cornice del Castello Carrarese prenderà il via venerdì 12 luglio la Stagione Lirica 2019 di Padova con una nuova e sorprendente edizione del capolavoro di Christoph Willibald Gluck diretta da Marco Angius, il quale ha aggiunto innesti di altre opere dello stesso musicista tedesco, di Liszt e di Luciano Berio   Venerdì 12 luglio…

Lunga vita a Bice Costa!

Lunga vita a Bice Costa!

    Abbiamo intervistato la vedova di Mieczyslaw Horszowski, la quale a ottantasette anni continua a tenere concerti e recital pianistici in tutto il mondo. L’occasione è stata un’esibizione che ha la pianista genovese ha voluto dare presso la casa di riposo per musicisti Giuseppe Verdi di Milano   Si prova sempre una grande grande…

Gli esperimenti concertistici del giovane Richard Strauss

Gli esperimenti concertistici del giovane Richard Strauss

Richard Strauss mosse i primi passi sotto l’amorosa cura di Hans von Bülow, direttore d’orchestra, pianista e compositore tedesco epigono ed entusiasta sostenitore della musica wagneriana, e questo spiega in parte per quale motivo l’opera del musicista monacense sia fortemente affermativa e celebrativa, capace di ignorare i veleni polemici tra i paladini brahmsiani e quelli…

I due concerti milanesi della pianista Maria Gabriella Mariani

I due concerti milanesi della pianista Maria Gabriella Mariani

Venerdì 21 e domenica 23 giugno 2019, a Milano, rispettivamente a Villa Litta di viale Affori, 21, alle ore 20,45 (ingresso libero) e al MaMu_Magazzino Musica di via Francesco Soave, 3, alle ore 20,30, la pianista, compositrice e scrittrice Maria Gabriella Mariani si esibirà in due concerti per piano solo   Dal capoluogo lombardo Maria…

Maria Grazia Amoruso, colei che ha portato la musica a Capraia

Maria Grazia Amoruso, colei che ha portato la musica a Capraia

La pianista e organista genovese è anche direttore artistico del “Capraia Musica Festival”, da lei fondato nel 2006, grazie al quale quest’anno musicisti e spettatori verranno anche coinvolti in trekking per conoscere le bellezze naturalistiche dell’isola prima dei concerti. Questa è l’intervista che ci ha rilasciato   Maestro Amoruso, questa manifestazione è nata nel 2006…

Capraia Musica Festival, quando l’arte dei suoni sbarca sull’isola toscana

Capraia Musica Festival, quando l’arte dei suoni sbarca sull’isola toscana

Dal 20 luglio al 28 luglio 2019 si svolgerà la quattordicesima edizione di questa manifestazione, che riesce a inserire nell’assetto architettonico-naturalistico del luogo un progetto artistico attraverso il quale coniugare la cultura e la natura   Giunto ormai alla quattordicesima edizione, il Capraia Musica Festival, voluto e fondato dalla pianista e organista genovese Maria Grazia…

Bice Costa Horszowski, quando la musica non fa invecchiare

Bice Costa Horszowski, quando la musica non fa invecchiare

Concerto meraviglioso quello che sabato 25 maggio si è tenuto nel Salone dei Concerti presso la Casa di Riposo per Musicisti “Giuseppe Verdi” di Milano. Protagonista Bice Horszowski Costa, vedova del grande Mieczyslaw Horszowski, uno tra i più grandi pianisti del secolo scorso, che l’ha sposata all’età di 89 anni, quando lei invece ne aveva…

Bach da trascrittore a trascritto

Bach da trascrittore a trascritto

L’immobilismo nella sfera artistica non porta da nessuna parte, perché l’arte, qualunque sia la sua forma espressiva, necessita di comunicare, di confrontarsi, in quanto il messaggio artistico è movimento, veicolazione, raffronto continuo tra ciò che c’era prima di esso e ciò che c’è attraverso di esso. Questo fattore ineludibile ci fa comprendere come ogni espressione…

La musica per archi inglese in Purcell e Britten

La musica per archi inglese in Purcell e Britten

Compositore assai fecondo, Britten è considerato giustamente il maggior autore inglese del secolo scorso, capace di dare vita a un linguaggio autonomo in grado di assorbire genialmente il concentrato che gli veniva dalle esperienze musicali dei musicisti europei da Hindemith a Stravinskij e Bartók. Inoltre, ha saputo fondere le esperienze più diverse in una concezione…

Il côté intimistico dei concerti di Chopin

Il côté intimistico dei concerti di Chopin

Ciò che contraddistingue, come ben sappiamo, la concezione musicale di Chopin, e la conseguente espressività, è il suo irrinunciabile intimismo, il suo desiderio di enunciare descrivendo, più che ribadendo (il ribadire, il declamare apertamente, anche da un punto di vista timbrico, appartiene maggiormente al mondo di Liszt). E questo può valere anche per i due…

Una Turandot in nome della fiaba

Una Turandot in nome della fiaba

Quella che è stata allestita al Teatro La Fenice di Venezia dalla regista veronese Cecilia Ligorio è una nuova produzione della Turandot, il capolavoro incompiuto di Giacomo Puccini; una regia certamente alternativa e fiabesca, come la stessa regista ha dichiarato in un’intervista: «La scena si apre con una grande cornice che in maniera metonimica rappresenta…

Musikè, tra musica, danza e teatro

Musikè, tra musica, danza e teatro

Ha preso il via l’ottava edizione della rassegna itinerante ospitata da Padova e Rovigo, che fino al 26 novembre vede la presenza di alcuni dei nomi più prestigiosi del panorama artistico nazionale e internazionale in una serie coordinata di appuntamenti nei teatri, nelle sale da concerto e nelle chiese dei due capoluoghi e delle due…

Peter Lichtenthal, il “megafono” di Mozart

Peter Lichtenthal, il “megafono” di Mozart

Se nel corso del tempo la storia dell’arte e della cultura occidentali ha fatto sì che l’opera musicale di Wolfgang Amadeus Mozart diventasse una delle sue colonne portanti lo dobbiamo a un ristretto numero di musicisti e appassionati che fecero in modo, nei primissimi decenni che seguirono alla morte del divino salisburghese, che il suo…

Sonig Tchakerian, “in cammino” verso nuovi orizzonti

Sonig Tchakerian, “in cammino” verso nuovi orizzonti

Abbiamo intervistato la violinista di origine armena che da quest’anno ha assunto l’incarico di direttore artistico alle Settimane Musicali del Teatro Olimpico di Vicenza, un ruolo che considera un’eredità e una sfida stimolanti Maestro Tchakerian, quest’anno ha accettato di essere, oltre che protagonista musicale, anche il direttore artistico della XXVIII edizione del Festival Settimane Musicali…

Lutero, Bach, il liuto e la contemporaneità

Lutero, Bach, il liuto e la contemporaneità

È stato giustamente affermato che la musica di Johann Sebastian Bach rappresenta un’immensa costruzione teologica sonora, e questo non riguarda solo la sua produzione sacra, ma anche quella profana, la quale fu concepita, dalla prima fino all’ultima nota, sotto l’egida di una presenza superiore, di un Dio al quale il sommo genio di Eisenach volse…

I Trii per pianoforte di Arenskij, tra edonismo e introspezione

I Trii per pianoforte di Arenskij, tra edonismo e introspezione

In un certo senso la predizione che fece Rimskij-Korsakov nei confronti del suo ex allievo Antonij Arenskij, «Presto ci si dimenticherà di lui», si è avverata, poiché il mondo musicale e i suoi appassionati non masticano di certo spesso e volentieri le opere del musicista di Novgorod. Ma qui non c’entra la predizione del suo…

I compositori debuttanti scrivono per l’Orchestra Verdi

I compositori debuttanti scrivono per l’Orchestra Verdi

  Grazie alla collaborazione tra l’Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi e il compositore Massimo Botter, sette giovani musicisti potranno vedere realizzato il sogno di ascoltare loro opere eseguite dalla prestigiosa compagine meneghina, dopo aver preso parte al master “Comporre per laVerdi”   Il sogno di ogni compositore agli esordi, quello di ascoltare la propria…

Le Sinfonie di Gounod tra il diavolo e l’acqua santa

Le Sinfonie di Gounod tra il diavolo e l’acqua santa

Anche il musicofilo meno sofisticato è in grado di associare al nome di Gounod a due sue composizioni, l’opera lirica Faust e l’aria Ave Maria, il che ci fa comprendere come nel mondo dell’arte il diavolo e l’acqua santa possano convivere tranquillamente. Ma, a parte ciò, la maggior parte del catalogo del musicista francese è…

Il “mondo di ieri” di Giacomo Gotifredo Ferrari

Il “mondo di ieri” di Giacomo Gotifredo Ferrari

La storia della musica colta, con il suo lungo percorso che si snoda in più di mille anni a partire dal canto gregoriano fino ai nostri giorni, è il frutto dell’opera di svariate migliaia di autori, anche se quelli che ci vengono tramandati e dei quali ascoltiamo i loro lavori solitamente non rappresentano che a…

Lo “sperimentale” Rinascimento musicale italiano

Lo “sperimentale” Rinascimento musicale italiano

Quando si pensa al Rinascimento, soprattutto quello italiano, lo si fa quasi sempre prendendo a modello lo straordinario sviluppo delle arti visive e dell’architettura, delle opere poetiche e letterarie, ma non lo si fa altrettanto quasi mai per ciò che riguarda l’apporto dato dalle indubbie e straordinarie innovazioni nel campo della musica. Questo perché, al…

Il Festival Settimane Musicali di Vicenza nel segno di Sonig Tchakerian

Il Festival Settimane Musicali di Vicenza nel segno di Sonig Tchakerian

Dal 25 maggio al 16 giugno 2019 si svolgerà nel meraviglioso Teatro Olimpico, ideato dal Palladio, la XXVIII edizione della manifestazione, la cui direzione artistica è affidata quest’anno alla celebre violinista italiana di origini armene   Giunto alla XXVIII edizione, il Festival Settimane Musicali di Vicenza, in programma nella coinvolgente atmosfera del Teatro Olimpico, uno…

Ermanno Wolf-Ferrari e il pianoforte

Ermanno Wolf-Ferrari e il pianoforte

Proprio recentemente, recensendo la registrazione dei due Trii per pianoforte a opera del Trio Archè, ho fatto presente che l’industria discografica, al contrario delle attuali programmazioni operistiche e concertistiche, sta per fortuna rivalutando negli ultimi anni la figura e l’opera del veneziano Ermanno Wolf-Ferrari. Una rivalutazione che prosegue con un altro disco, dedicato questa volta…

L’organo di Giorgio Questa secondo Maria Grazia Amoruso

L’organo di Giorgio Questa secondo Maria Grazia Amoruso

Abbiamo già avuto modo di parlare sulle pagine di MusicVoice del famoso organo portativo costruito da Giorgio Questa, un prezioso strumento che è stato idealmente ereditato da Maria Grazia Amoruso, allieva dello stesso musicista e organaro e una delle pianiste e organiste più interessanti delle ultime generazioni. Organo con il quale ha voluto registrare alcune…

I Trii per pianoforte di Ermanno Wolf-Ferrari

I Trii per pianoforte di Ermanno Wolf-Ferrari

Ermanno Wolf-Ferrari appartiene a quella pletora di musicisti che, spesso per motivi che rimangono misteriosi, vengono improvvisamente dimenticati dal contesto musicale al quale erano appartenuti fino a poco tempo prima. E per quanto riguarda il compositore veneziano (nato nel 1876 e morto nel 1948) questo discorso vale soprattutto per ciò che riguarda le opere liriche…

Il sentimento spirituale del laico Berlioz

Il sentimento spirituale del laico Berlioz

Nel 1850, mentre ancora stava lavorando alle ciclopiche architetture sonore del Te Deum, Hector Berlioz cominciò a stendere il libretto de L’Enfance du Christ (da lui definito in realtà Oratoire ou trilogie sacrée), ossia una sacra trilogia che di tutta la sua produzione rappresenta il lavoro che assomiglia maggiormente a un oratorio, con la prima…

Domenico Calia e Andreea Bratu si esibiscono a Milano

Domenico Calia e Andreea Bratu si esibiscono a Milano

Dopo aver suonato insieme in terra rumena, il clarinettista Domenico Calia e la pianista Andreea Bratu si esibiranno ancora insieme a Milano nel corso di due concerti che terranno il 4 maggio presso il Mamu in via Soave 3 alle 19.30 e il 9 maggio a Villa Litta Affori, Municipio 9 alle 20.30. Il duo…

Lo Schumann inquieto di Jean-Efflam Bavouzet

Lo Schumann inquieto di Jean-Efflam Bavouzet

Robert Schumann è fra le anime musicali sicuramente una delle più squisite e complesse e incarna il tipico musicista romantico tedesco, anche se il suo romanticismo si distingue da quello di Weber, di Mendelssohn o di Schubert e si collega con più affinità a quello di Chopin, di Berlioz e di Wagner. Allo stesso tempo,…

L’“umanità” musicale di Castelnuovo-Tedesco

L’“umanità” musicale di Castelnuovo-Tedesco

Sulle pagine di questa rivista abbiamo già evidenziato come negli ultimissimi anni ci sia stata una vera e propria “Castelnuovo-Tedesco Renaissance”, la quale ha avuto indubbiamente il merito di cancellare un fraintendimento che ha afflitto a lungo il compositore fiorentino e la sua opera, quello di relegarlo quasi esclusivamente nell’alveo dei compositori che avevano scritto…

Dove affonda le radici la musica colta

Dove affonda le radici la musica colta

La nascita della cosiddetta musica colta, quella che accompagna l’uomo occidentale dal canto gregoriano fino ai nostri giorni, rappresenta un ambito affascinante e per certi versi ancora controverso. Anche perché di base resta difficoltoso comprendere da parte nostra come l’uomo del passato potesse suddividere la sfera della musica popolare da quella invece riservata alle élite,…

Un Čajkovskij “double face” alla Fenice di Venezia

Un Čajkovskij “double face” alla Fenice di Venezia

Un programma altisonante dedicato a Pëtr Il’ič Čajkovskij quello che è stato presentato dalla Fondazione Teatro La Fenice di Venezia nel nono appuntamento sinfonico della stagione 2018/19. Con due serate dedicate – 12 e 14 aprile – lo slovacco Juraj Valčuha (attualmente direttore musicale presso il Teatro San Carlo di Napoli) sul podio feniceo ha…

Echos, tra musica e natura

Echos, tra musica e natura

Dal 27 aprile al 16 giugno 2019 torna il festival musicale itinerante piemontese, tra concerti e visite guidate, alla scoperta del patrimonio storico, artistico e paesaggistico della provincia di Alessandria   Torna dal 27 aprile al 16 giugno 2019, Echos, I Luoghi e la Musica, il festival musicale itinerante che tra concerti, visite guidate e…

Il  violino “Bracco” di Lorenzo Storioni entra a far parte del Museo del Violino

Il violino “Bracco” di Lorenzo Storioni entra a far parte del Museo del Violino

Dopo un percorso di analisi e restauro, lo strumento, costruito nel 1793, è ora visibile a Cremona con il suo importante corredo scientifico per i restauratori e i liutai contemporanei   Il piccolo violino “Bracco” 1793 di Lorenzo Storioni, oggetto di un articolato intervento che ne ha previsto l’acquisizione, l’analisi e il restauro, è entrato…

L’erotismo melanconico di Brahms

L’erotismo melanconico di Brahms

Se il musicista Brahms è complesso, per la profondità, la peculiarità e le inevitabili implicazioni che il suo modo di comporre ha comportato nelle generazioni future, l’uomo Brahms, in fatto di complessità, non è stato da meno. Un uomo difficile, come ci raccontano la storia e le testimonianze di coloro che ebbero modo di conoscerlo,…

La sinfonia “Corale” diretta da Petrenko infiamma l’Auditorium di Roma

La sinfonia “Corale” diretta da Petrenko infiamma l’Auditorium di Roma

Uno dei capolavori assoluti e indiscussi della musica occidentale è, senza ombra di dubbio, la Nona sinfonia “Corale” Op.125 di Ludwig van Beethoven. Ed è proprio questo titolo immortale che l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ha presentato nel terzo appuntamento della stagione sinfonica maggio-giugno 2019 presso l’Auditorium del Parco della Musica di Roma. L’evento, con…

I raggi canori del SolEnsemble

I raggi canori del SolEnsemble

Abbiamo intervistato Silvia Paoletti, portavoce del gruppo vocale veneto, composto unicamente da donne, il quale si prefigge di far conoscere nel nostro Paese il grande repertorio antico e contemporaneo, soprattutto quello scritto dalle compositrici nel corso dei secoli per le voci femminili Maestro Paoletti, per quale ragione avete voluto dare vita a SolEnsemble, composto esclusivamente…

Omaggio a Salvatore Sciarrino

Omaggio a Salvatore Sciarrino

Sabato 6 aprile alle 23.25 su Rai5 verrà trasmessa la prima “Lezione di suono” condotta dal grande compositore siciliano e dedicata alla sua opera “Mozart a 9 anni”, con il direttore Marco Angius e l’Orchestra di Padova e del Veneto Quattro lezioni-concerto che l’Orchestra di Padova e del Veneto, in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova,…

L’eredità musicale di Giorgio Questa e Maria Grazia Amoruso

L’eredità musicale di Giorgio Questa e Maria Grazia Amoruso

A cinquant’anni dalla costruzione del leggendario organo portativo, da lui costruito pezzo per pezzo, ricordiamo la figura del grande musicista e organaro genovese, la cui opera viene ora continuata da una delle migliori artiste della nostra realtà musicale Il prossimo agosto saranno trascorsi già cinquant’anni da quando Giorgio Questa, insigne musicista genovese, suonò l’organo, da…

Go Top