Musica, sapori e solidarietà

A Cavaion Veronese, cittadina dell’olio sul Lago di Garda, si svolgerà il 28 e 29 giugno, nella cinquecentesca Corte Torcolo, la prima edizione di O-LIVE JAZZ FEST, due giornate di festa dedicate all’incontro tra jazz italiano e nord europeo nel segno della cultura e dei prodotti di qualità, non dimenticando anche le tematiche solidali grazie alla collaborazione con alcune cooperative e associazioni del territorio

Prende il via il prossimo 28 giugno la prima edizione di O-LIVE JAZZ FEST a Cavaion Veronese sul Lago di Garda. Il progetto, nato da un’idea di Silvano Dalla Valentina con l’Associazione JAZZ&More e lo storico Circolo del Jazz di Verona,  ha potuto contare sul coinvolgimento del Comune e della comunità locale (imprenditori, cooperative e associazioni), così come sulla collaborazione di professionisti della musica quali Musical Box e Doc Servizi.

L’idea, che vedrà la sua completa realizzazione nell’estate del 2017, è di realizzare già quest’anno un Festival di due giornate, “con i piedi per terra” ma di respiro europeo, in grado di unire al meglio la buona musica col vino e con la gastronomia, la tradizione e l’ospitalità, l’accessibilità e la solidarietà. Il tutto, creando collaborazioni e sinergie con gli attori del territorio e puntando tutti insieme sui potenziali otto milioni di presenze turistiche estive della sponda veronese del Lago di Garda.

Arena dall'alto

Un progetto aperto e di qualità in cui si fondono l’affascinante atmosfera lacustre, la comunità ospitante, i prodotti enogastronomici del territorio e le imprese dell’entroterra gardesano, unitamente alle proposte musicali di alcuni tra i più promettenti giovani talenti del panorama jazzistico Italiano e nord-europeo. Non è tutto: proposito cardine dell’iniziativa è  quello di favorire l’accessibilità e la partecipazione attiva di persone con disabilità.

Zorzella

Beppe Zorzella

È questa la visione di fondo e la volontà della manifestazione, che ha l’obiettivo di dare vita a una prima edizione, attivando processi di “Community Care-Welfare” volti ad aumentare benessere e coesione sociale, valorizzando il territorio e i giovani talenti artistici, promuovendo cultura e confronto attraverso la strada dello sviluppo di comunità e l’inserimento attivo di persone con “una storia speciale” nei diversi processi/lavori.

Gaudino

Fabrizio Gaudino

Dal punto di vista musicale, la prima edizione sarà dedicata agli ottoni: soprattutto trombe e flicorni, ossia strumenti che hanno fatto la storia del jazz con Armstrong, Gillespie, Davis, Baker, Harrel, Hargrove, Rava, Fresu. Così, sul palcoscenico di Corte Torcolo, questo primo anno si esibirà un connubio di artisti in rappresentanza di Verona, del nord e del sud Italia, ma anche del nord Europa. Ecco gli artisti già confermati: Beppe Zorzella, storico trombettista veronese; Fabrizio Gaudino, un interprete casertano interessante per il personale approfondimento del linguaggio jazzistico, classificatosi nel 2011 al 3° posto al Concorso Nazionale delle Arti – sezione Jazz e al 3° posto al premio “Massimo Urbani”; Claus Hojensgard, trombettista molto noto dalla Danimarca, e Gunnar Halle dalla Norvegia, trombettista di Oslo che suona con gruppi norvegesi, danesi e svedesi, presente in più di settanta album e docente presso l’Accademia Norvegese di Musica di Oslo. Tutti in formazione di trio o quartetto.

Dal punto di vista enogastronomico, invece, nell’antica Corte rurale e nella bella Enoteca, i protagonisti saranno l’Olio Garda Dop, il Vino Bardolino Doc nelle tipologie Rosso, Chiaretto e Spumante, e i saporiti piatti tipici del Garda e delle sue colline.

Live Torcolo

 

Informazioni e prenotazioni

Prenotazioni: tel. 335.6317228, e-mail: jazzandmore.verona@gmail.com.

Sito web: http://www.jazzandmoreverona.com/

Tutti gli approfondienti sul sito della manifestazione.