Archives: giugno 26, 2017

Come ascoltare la musica. La “Sinfonia fantastica” di Hector Berlioz

Come ascoltare la musica. La “Sinfonia fantastica” di Hector Berlioz

La domanda è vecchia di secoli e la risposta che ne deriverà non sarà mai definitiva: la musica è “espressione” o “forma”? Ossia, la musica “racconta”, descrive un qualcosa con i suoni oppure è puramente una forma astratta che non è possibile decodificare con le immagini, le similitudini e le proiezioni della mente umana? Questa…

Pro-Ject The Beatles 1964 Recordplayer, il giradischi per i nostalgici dei Fab Four

Pro-Ject The Beatles 1964 Recordplayer, il giradischi per i nostalgici dei Fab Four

Heinz Lichtenegger, il vulcanico patron della nota ditta audio viennese, ha tirato fuori dal cilindro un’altra geniale intuizione, la serie di giradischi celebrativi in edizione limitata, come questo lettore analogico con trazione a cinghia dedicato al leggendario complesso di Liverpool Basterà un solo dato per capire come stanno le cose riguardo la riproduzione musicale di…

Due cavi di segnale di nome Mahler e Tchaikovsky

Due cavi di segnale di nome Mahler e Tchaikovsky

Questi elementi di collegamento della LAB Audio Technology®, così chiamati in onore dei due grandi compositori per via della loro incredibile musicalità e trasparenza, rappresentano la scelta migliore in fatto di rapporto prezzo/qualità Una premessa è a dir poco d’obbligo. La storia dell’alta fedeltà ci ricorda che fino ai primissimi anni Novanta, l’industria della riproduzione…

Il nastro magnetico, il vaso di Pandora della contemporaneità

Il nastro magnetico, il vaso di Pandora della contemporaneità

È stato un musicologo ed etnomusicologo francese, Jean-Jacques Nattiez, a fornire quella che è una delle espressioni esemplificanti più felici e indovinate per definire che cos’è la musica contemporanea e in che cosa differisce dalla più consueta musica classica: «Il Novecento ha portato il rumore ad avere nella musica la stessa importanza del suono», ha…

Eugen Jochum dirige la Passione secondo Matteo di Bach

Eugen Jochum dirige la Passione secondo Matteo di Bach

La Passione secondo Matteo di Johann Sebastian Bach, uno dei pilastri imprescindibili della storia della musica colta occidentale e uno dei baluardi di tutta la cultura umana, è stata oggetto ovviamente di numerose registrazioni in campo discografico, a cominciare da quella leggendaria effettuata nel 1939 dalla Philips e diretta da Willem Mengelberg alla testa della…

Il suono celestiale (e difficilissimo) del duo per arpe

Il suono celestiale (e difficilissimo) del duo per arpe

Intervista all’Alchimia Duo, formato dalle arpiste Alice Caradente e Alessandra Ziveri, interpreti del CD “The Queen’s Harp”, dedicato al repertorio francese del XVIII secolo Quali sono i motivi che vi hanno spinto a registrare questo particolare repertorio di musica per due arpe? In generale il repertorio arpistico francese del diciottesimo secolo ci ha sempre affascinato,…

L’arpa “aristocratica” nella Francia prerivoluzionaria

L’arpa “aristocratica” nella Francia prerivoluzionaria

La musica ha rappresentato, fin dalle origini, un supporto fondamentale per mostrare un preciso status sociale e anche gli stessi strumenti musicali nel corso dei secoli hanno rivestito questo ruolo di status symbol, prima che la società occidentale, sempre più legata al feticcio del consumismo, li sostituisse con altri totem. E questo disco, eseguito dall’Alchimia…

La musica contemporanea, una filosofia che diviene suono

La musica contemporanea, una filosofia che diviene suono

Intervista al pianista e musicologo americano James W. Iman, del quale abbiamo recensito il suo CD, in cui parla del rapporto tra Arnold Schönberg e Pierre Boulez, due giganti della musica del Novecento, la cui visione artistica fu il risultato delle loro speculazioni e riflessioni filosofiche Maestro Iman, perché ha deciso di dedicare la sua…

L’infinita esplorazione nella musica pianistica contemporanea

L’infinita esplorazione nella musica pianistica contemporanea

Questa registrazione effettuata dal pianista e musicologo americano James Iman, con musiche di Schönberg, Webern, Boulez e Amy, è anche l’occasione per cercare di fissare alcuni punti che concernono, per l’appunto, la musica contemporanea. Rispetto alla musica del passato, che si poneva l’obiettivo di esprimere attraverso i suoni, quella che nasce con l’avvento delle avanguardie…

Panorama Music, dove la musica incontra l’alta quota

Panorama Music, dove la musica incontra l’alta quota

Dal 2 luglio fino al 27 agosto si svolgerà questo evento artistico, giunto alla terza edizione, che coniuga tredici concerti di classica, jazz e canzoni d’autore con i meravigliosi scenari alpini della Val di Fassa Negli ultimi anni ha preso sempre più piede, in concomitanza con la stagione estiva, organizzare festival ed eventi musicali in…

L’incontro tra musica e pittura in Luigi Dallapiccola

L’incontro tra musica e pittura in Luigi Dallapiccola

Il nome di Luigi Dallapiccola, uno dei più rappresentativi musicisti del Novecento, è legato indissolubilmente al linguaggio dodecafonico, il che spiega per quale motivo il compositore istriano, nel contesto ricettivo della sua musica, non sia stato ancora assimilato pienamente da una parte del pubblico italiano, il quale gli preferisce autori moderni come Respighi, Casella, Malipiero,…

Ivan Chandoškin, il violinista della zarina Caterina II di Russia

Ivan Chandoškin, il violinista della zarina Caterina II di Russia

Il nome di Ivan Evstaf’evič Chandoškin non dirà molto a chi non ama la musica, soprattutto quella violinistica, russa del XVIII secolo, ma questo musicista di origine ucraino-cosacca è stato definito, a ragione, il maggior violinista russo del Settecento. Nato in una famiglia di cosacchi vicino a Myrhorod, Ivan ricevette le prime lezioni musicali dal…

Go Top