Archives: giugno 28, 2016

Uno Schumann pianistico così passionale, così instabile

Uno Schumann pianistico così passionale, così instabile

Iniziativa oltremodo interessante e impegnativa quella intrapresa dal pianista toscano Maurizio Baglini (vedi l’intervista da lui rilasciata relativamente a questo progetto discografico) che ha dato inizio alla registrazione integrale delle opere pianistiche di Robert Schumann, con il primo CD, fresco di stampa, dedicato alle prime due sonate, oltre che al Presto passionato (che originariamente rappresentò…

I “quadri sonori” percussivi di Massimo Barbiero

I “quadri sonori” percussivi di Massimo Barbiero

Registrato il 20 dicembre 2015 “Mantis” è il nuovo lavoro in solo del percussionista Massimo Barbiero. È lui stesso a descriverci, attraverso una nota stampa, le intenzioni e i significati di quest’album: «Considero il solo una parte di me, una necessità espressiva, il bisogno del suono prima ancora delle composizioni. Le pelli, il legno, il…

L’anticonvenzionalità di Schumann secondo Baglini

L’anticonvenzionalità di Schumann secondo Baglini

Il pianista toscano, dopo aver registrato le opere di Musorgskij, ha deciso di affrontare l’incisione integrale di quelle del grande compositore romantico tedesco, con il quale si sente particolarmente affine, come ci confida in questa intervista M° Baglini perché ha deciso di intraprendere la registrazione dell’integrale pianistica schumanniana in un’impresa che la impegnerà per svariati…

Grandi interpreti nella terra dell’Amarone

Grandi interpreti nella terra dell’Amarone

A Negrar, nello splendido scenario di Villa Mosconi Bertani, dove nel 1936 nacque questo pregiatissimo vino, si svolgerà dal 27 giugno al 1° agosto la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera che vedrà la presenza di alcuni straordinari artisti di caratura mondiale Giunto ormai alla quinta edizione, il Festival Internazionale di Musica…

Colui che sussurra ai violini

Colui che sussurra ai violini

Il Prof. Andrea Mosconi per più di quarant’anni è stato conservatore presso il Museo del Violino di Cremona e tra i compiti che prevedeva il suo incarico c’è stato anche quello di “collaudare” quotidianamente i favolosi strumenti ad arco della collezione, preziosissimi esemplari di Amati, Stradivari e Guarneri A Cremona c’è un uomo che per…

Marie Jaëll, la musicista che portò i pantaloni in famiglia

Marie Jaëll, la musicista che portò i pantaloni in famiglia

In un mondo dominato dai maschietti (anche se eccelse eccezioni non mancano, a cominciare da Clara Wieck, moglie di Robert Schumann, superba pianista e compositrice, e da Fanny Mendelssohn, adorata sorella e musicista di vaglia del ben più famoso Felix Mendelssohn-Bartholdy), la figura della pianista e compositrice francese Marie Jaëll, nata in Alsazia nel 1846…

Come Mendelssohn rielaborò Händel

Come Mendelssohn rielaborò Händel

In questa intervista, il famoso direttore e clavicembalista inglese Robert King spiega i motivi che lo hanno spinto a registrare l’oratorio “Israel in Ägypten” del compositore sassone nella versione approntata nel 1833 dal grande musicista romantico Maestro King, perchè ha deciso di registrare l’oratorio di Händel Israel in Ägypten nella versione di Mendelssohn? Per il…

Amati esalta Telemann

Amati esalta Telemann

Progetto ambizioso e interessante quello iniziato dall’etichetta discografica inglese che ha in programma di registrare, con una serie di dischi, alcuni capolavori violinistici, soprattutto del periodo barocco, avvalendosi di preziosi violini dell’arte liutaia. Il primo titolo della collana è dedicato alle dodici Fantasie TWV40:14-25 composte nel 1735 da Georg Philipp Telemann (non dimentichiamo che all’epoca…

Go Top