Un inedito di Antonio Vivaldi nel prossimo Festival Toscano di Musica Antica

Il musicista Carlo Ipata, direttore artistico dell’ensemble Auser Musici, ha scoperto in un fondo privato di Pisa lo spartito di una Sonata per due violini e basso del “Prete rosso” che verrà eseguito in prima mondiale alla prossima edizione della manifestazione musicale della città che si affaccia sull’Arno, in programma dal 30 agosto al 2 settembre 2018

Nella prossima edizione, la ventitreesima per l’esattezza, del Festival Toscano di Musica Antica, curato da Fondazione Teatro di Pisa e dall’ensemble in residenza Auser Musici con la direzione artistica di Carlo Ipata, che si terrà dal 30 agosto al 2 settembre 2018 a Pisa, verrà eseguito in prima mondiale un’opera di Antonio Vivaldi appena scoperta a Pisa proprio da Carlo Ipata. Si tratta di una Sonata per due violini e basso (che sarà classificata come RV 828 nel nuovo catalogo), scoperta dal musicista toscano in un fondo privato cittadino e autenticata dal musicologo Federico Sardelli, considerato uno tra i massimi esperti vivaldiani al mondo.

Lo spartito vivaldiano che verrà eseguito in prima assoluta da Carlo Ipata e dall’ensemble Auser Musici.

«Si tratta di un’ampia sonata in la maggiore “da Chiesa” nei canonici quattro movimenti Andante-Allegro-Andante-Allegro», ha spiegato Carlo Ipata. «La scrittura è molto accurata, pur con dei dubbi su alcuni punti che sembrano frutto di disattenzione del copista, che comunque doveva avere conoscenza diretta di Vivaldi, dal momento che lo definisce “Don”».

L’ensemble di musica medievale La Reverdie.

Al di là di questo prezioso ritrovamento, nell’edizione di quest’anno l’idea sottesa a tutta la nuova edizione del festival è quella di un viaggio musicale attraverso il Romanico Pisano, una sorta di itinerario culturale a 360° per far vivere al turista un’esperienza unica nel cuore di Pisa. Quindi, ogni giornata del festival prevedrà una visita guidata la mattina, un concerto pomeridiano, un aperitivo-cena e infine il grande concerto serale con alcuni tra i più importanti nomi italiani della scena musicale antica.

L’ensemble corale Odechaton.

Per il concerto inaugurale, giovedì 30 agosto presso la Chiesa di San Michele in Borgo, l’ensemble Auser Musici eseguirà proprio la sonata vivaldiana. Tra gli artisti ospiti dei concerti serali, tra gli altri, La Reverdie (ensemble specializzato in musica medievale), Odechaton (pluripremiato ensemble vocale) e Aurora, diretto da Aaron Carpene. Gli scenari saranno soprattutto quelli delle chiese e delle basiliche che si affacciano lungo il corso del fiume Arno: dalla Chiesa di San Michele degli Scalzi alla Basilica di San Piero a Grado, passando per la chiesa ottagonale di San Sepolcro, quella della Spina o quella di San Pietro in Vinculis.

Andrea Bedetti

 

Programma

Giovedì 30 agosto

ore 18.30, Teatro Verdi – Auser Musici “The Genius Telemann”

ore 21.30, (luogo da confermare) – Auser Musici “Vivaldi Première”

Venerdì 31 agosto

ore 10: Pisa e la sua storia: tour in centro città

ore 18.30, Chiesa della Spina – Lisetta Rossi “The Harp of the Grand Duke”

ore 21.30, Chiesa di San Michele degli Scalzi – La Reverdie “Vergine Bella)

Sabato 1° settembre

ore 10: Pisa e il suo sviluppo naturale: il parco di San Rossore

ore 18.30: Chiesa di San Pietro in Vinculis – I Bei Legami “Anima bella”

ore 21.30, Chiesa di San Sepolcro – Odechaton “”The Soul of the Renaissance”

Domenica 2 settembre

ore 10: Pisa, i piatti tipici e i vini: tour di alcune cantine e agriturismi locali

ore 18.30, Teatro Rosetti – Auser Musici “The Sound of Mitteleurope”

ore 21.30, Basilica di San Piero a Grado – Aurora “Galuppi’s Sacred Mottetti”

Per maggiori informazioni: Auser Musici: [email protected] – 050.941144